• 339-7202236

Interpretazione del tema natale

Interpretazione del tema natale

Da dove cominciare l’interpretazione del tema natale? Queste indicazioni sono utili agli appassionati che si avvicinano per la prima volta in modo più approfondito alla questione. Questo post aiuta anche agli studenti di astrologia che troveranno suggerimenti pratici e vantaggiosi per imparare meglio.

La sincronicità

Chi ha letto l’e-book in regalo sa già che Astrologia e Tarologia mostrano la sincronicità. La sincronicità serve per tutte le interpretazioni astrologiche perché è la teoria delle coincidenze significative. Interpretare un tema natale non è altro che cercare conferme, cose che si ripetono, coincidenze appunto.

Le coincidenze ci parlano dei nostri tratti fondamentali che, alla nascita, ci predispongono ad alcuni tipi di eventi, di cui possiamo capire bene il significato, attraverso l’interpretazione dell’oroscopo di nascita.

Sincronicità e Astrologia

Come scrive infatti Grazia Bordoni “[…] se è vero, come afferma Barbault, che tendiamo a nascere quando il cielo più ci assomiglia, deve anche essere vero che gli avvenimenti della nostra vita si accompagnano ad un cielo che più assomiglia a essi”.(1)

Condivido buona parte di questa affermazione. Interpretare l’oroscopo è un viaggio alla scoperta di quello che, con molta probabilità, ci attende nella vita. E io la penso come Seneca quando disse che “Non possiamo fermare il vento, ma possiamo orientare le vele”.

Significati di Sole, Luna, Ascendente

Le cose da vedere per prime in un oroscopo di nascita sono queste tre:
– Il segno dove è il Sole (cioè quello che viene detto “il ns, segno di nascita)
– Il segno dove è la Luna
– Il segno dove è l’Ascendente

In altri termini, che vuol dire “essere” dei Pesci, cioè avere il sole in Pesci?. Che vuol dire avere per esempio la luna in Toro? Qual è il significato dell’Ascendente in Toro? Quindi comprendere prima di tutto il significato di queste tre posizioni.

Gli elementi in astrologia

Continuiamo e guardiamo alla prevalenza di elemento. Quanti pianeti si trovano in quali segni e a quale elemento appartengono quei pianeti. Potremmo avere una prevalenza dell’elemento acqua, piuttosto che aria, terra o fuoco, oppure una distribuzione omogenea.

Vedere poi se ci sono più pianeti sopra l’orizzonte o sotto di esso. L’orizzonte è la linea della carta che unisce Ascendente e Discendente. Un numero maggiore di pianeti, sopra, verso l’alto (MC) significa estroversione, verso il basso (IC), significa introversione) (1)

 

Posizione dei pianeti nell’oroscopo

Dobbiamo vedere se ci sono più pianeti a destra piuttosto che a sinistra della carta. Più pianeti a sinistra verso ascendente (AC) significa tendenza all’autonomia, verso il discendente (DC) tendenza alla dipendenza. (1)

Queste quattro cose sono le prime da controllare per rendersi conto subito se c’è una tendenza di fondo che verrà confermata o smentita da altri elementi. Riflettiamo sempre sul fatto che quando nella vita una tendenza potenziale non si è realizzata, il consultante dovrà chiedersi che forme ha preso la tendenza non espressa.

Passiamo quindi ad esaminare i significati dei singoli pianeti, nei singoli segni e nelle singole case. Adesso, tornano utili quegli interminabili manuali di astrologia, pieni zeppi di significati separati, che disorientano gli studenti alle prime armi e che qualcuno di voi avrà certamente tenuto tra le mani. L’interpretazione dell’oroscopo è saper mettere tutto insieme lasciandosi guidare dai significati che si ripetono.

Compatibilità tra elementi astrologici

Oltre a ciò occorre vedere altre cose: (2)
– La compatibilità tra il sole e la luna in base all’elemento. (Es. Sole e Luna entrambi in segni di fuoco).
– L’ascendente e la compatibilità di elemento con il Sole e con la Luna.
– In che segno sono il Sole e la Luna, la casa in cui sono, gli aspetti più stretti che formano tra di loro.

Aspetti astrologici

Vedere l’ascendente e tutti i pianeti all’ascendente e gli aspetti (A) che formano con gli altri pianeti. Poi vediamo tutti i pianeti agli altri angoli della carta (Discendente, Medium Coeli, Imum Coeli) e tutti gli aspetti che essi formano con gli altri pianeti della carta.

I quattro angoli della carta sono fondamentali:

– Ascendente (AS),
– Discendente (DS),
– Medium Coeli (MC),
– Imum Coeli (IC)

Ci concentriamo poi su eventuali “Stellium” di pianeti nelle case. Nella figura sopra per esempio ci sono due pianeti e il nodo nord in prima casa e tre pianeti in undicesima. Uno “Stellium” è un gruppo di pianeti e la casa o le case dove si trovano, indicano un settore della vita (rappresentata dalla casa che lo contiene) che per noi sarà importante, nel bene o nel male.

Quando esaminiamo la posizione dei pianeti e i loro aspetti, dobbiamo prendere in considerazione prima di tutto i pianeti personali (Sole, Luna, Mercurio, Marte, Venere) perché ci raccontano come noi siamo fatti. Poi passiamo a Giove e Saturno perché ci dicono come ci muoviamo nel mondo. Gli altri pianeti più lenti (Urano, Nettuno, Plutone) vanno considerati per ultimi e solo se presenti agli angoli della carta (AS, DS, MC, IC) e\o in aspetto stretto ai pianeti personali.

Pianeti dopo Saturno

Urano, Nettuno, Plutone, sono i cd. “pianeti moderni”. Il loro significato è una “specializzazione” del significato di Saturno, per così dire. Si tratta di pianeti “generazionali” perché sono lenti. Riguardano eventi storici, piuttosto che vicende personali, fermo restando, appunto, aspetti stretti con pianeti personali e con gli angoli della carta.

Parti arabe nell’oroscopo

Alla fine, vediamo segni e case dove sono il Nodo Nord, la Luna Nera, la Parte di Fortuna e il punto Vertex. Le cosiddette “parti arabe”dell’oroscopo di nascita. Devo spendere due parole per presentarle. Non si tratta di pianeti.

Il Nodo nord della luna è la nostra evoluzione e corrisponde alla domanda sul cosa dobbiamo fare per realizzare parti importanti del nostro destino. La risposta può essere per esempio viaggiare e scoprire nuovi mondi (anche interiori), oppure prenderci cura degli altri, mettere su famiglia (sto facendo esempi concreti per semplificare).

La Luna Nera è la nostra “animalità” la nostra energia soprattutto in ambito sessuale. Rappresenta tendenze interiori di autenticità. Volendo citare la psicanalisi, possiamo parale di qualcosa simile (ma non uguale secondo me) all’ES.

La Parte di Fortuna non è quella che ci fa vincere al superenalotto, (magari) ma come scrive Dane Rudhyar è quella parte dell’oroscopo dove tutto in noi agisce con naturalezza, senza sforzo e quindi in genere ci garantisce successo in certi ambiti “[….] la collocazione reale della Parte di Fortuna nel tema natale di una persona rivela inoltre il modo particolare e strettamente individuale, in cui la forza vitale è ricevuta ed usata dalla specifica persona” (3)

E’ la parte della nostra felicità e se la realizziamo significa che, nella vita, abbiamo colto una pezzo importante del nostro destino, del motivo per il quale siamo venuti al mondo. E’ legato al ruolo evolutivo del nodo nord, essendo una sintesi simbolica Sole-Lunare.

Il punto Vertex (vertice) rappresenta il segno che il soggetto lascia e lascerà sul mondo esterno, la sua capacità di influenza (positiva e negativa) . Il suo significato è un un ibrido tra quello che significa l’Ascendente in un tema di nascita (AS) e il Medium Coeli (MC).

Tutte queste parti arabe che ho citato devono essere analizzate in base alla posizione di nascita nel segno e nella casa e poi in base ad eventuali aspetti con i pianeti.

Astrologia classica e interpretazione dell’oroscopo di nascita

Quanto detto fin qui, riguarda le cose principali che la maggior parte degli astrologi in circolazione analizzano. Un’altra scuola di astrologia, quella classica, offre anche altri spunti interpretativi che io ho integrato, in parte, nel mio lavoro.

La differenze tra astrologia moderna e classica è nel ruolo assegnato al libero arbitrio. L’astrologia classica è più determinista, le scuole moderne meno.

E’ una vecchia diatriba che io richiamo più volte nei post di questo blog e che non riguarda solo Astrologia e Tarocchi ma anche filosofia, religione e persino scienza. Secondo me persona ragionevole, ad oggi, dopo secoli di discussioni, può credere ad un cosa o nell’altra, ma non può dimostrare la validità della sua credenze.

Buon consulto.


Note

(1) Grazia Bordoni “Sintesi e interpretazione del tema Natale”, Edizioni Capone

(2) Elenco tratto da Stephen Arroyo “L’interpretazione della carta natale”, Astrolabio Eidtore

(3) Dane Rudhyar “Il ciclo di Lunazione” , Astrolabio Editore

(A) Aspetti angolari che i pianeti formano tra loro. I principali sono congiunzione (stesso grado, anche se con scarto), sestile (60°), quadratura o quadrato (90°), trigono o triangolo (120°), opposizione, (180°). Tecnicamente poi la congiunzione non è considerata aspetto, ma questi sono concetti avanzati. https://it.wikipedia.org/wiki/Aspetto_(astrologia)

Andrea Mecchia